Bee Hotel: cos’è, a cosa serve e come costruirne uno

Come ti ho più volte ricordato su queste pagine, le api e gli altri insetti impollinatori stanno morendo a ritmi preoccupanti e, spesso, nel silenzio più assoluto. Eppure, il ruolo che svolgono nella salvaguardia della biodiversità e nella preservazione degli ecosistemi è fondamentale.

Per non parlare del fatto che dipendiamo da loro per l’80% di ciò che utilizziamo: non solo quello che mangiamo, ma anche quello che indossiamo, le medicine, i coloranti… tutto dipende dal lavoro di impollinazione da parte di queste creature.

Sicuramente, al giorno d’oggi il ruolo che svolgono gli apicoltori per la salvaguardia delle api è molto importante, dal momento che si prendono cura di loro. Noi apicoltori amiamo le nostre api, e non solo perché ci fanno il miele. Stare a contatto con loro, osservarle, ascoltare…è pura magia.

Sì, le api sono creature affascinanti e a molti piacerebbe allevarle. Per il bene che fanno e perché sono in difficoltà. Ma, come ti avevo spiegato nell’articolo “Apicoltura: come iniziare, dove imparare e quanto costa, le api bisogna seguirle, bisogna curarle. È un lavoro impegnativo, e non è per tutti.

C’è qualcosa che si può fare in alternativa?

Sono tante le cose, anche semplici, che tutti possono fare per aiutare le api e gli altri insetti impollinatori, senza dover diventare per forza apicoltori.

Una di queste è posizionare nei giardini e nelle aree verdi (e perché no, anche nei parchi!) dei Bee Hotel. Con un Bee Hotel chiunque può facilmente e senza grossi impegni allevare le api solitarie.

Un gesto che farà bene alle api, e come ricompensa potrai ammirare tantissimi bei fiori. E se hai alberi da frutta o un orto, sicuramente anche le tue colture ne beneficeranno!

Che cos’è un Bee Hotel

I Bee Hotel sono rifugi artificiali costruiti dall’uomo che simulano i luoghi di nidificazione e di svernamento delle api e degli altri piccoli impollinatori.

Insomma, sono delle casette che metti a disposizione di questi insetti che purtroppo oggi non sempre riescono a trovare un posto dove costruirli da soli. Per aiutarli. Non è bellissimo?!

Molti li chiamano Bee Hotel (in italiano hotel per api), anche se in realtà sarebbe più corretto parlare di hotel per insetti, perché queste casette non ospitano solo api solitarie, bensì tantissimi altri insetti molto utili a tutti noi.

Le api solitarie e gli altri residenti del Bee Hotel

Grazie ad uno di questi hotel potrai facilmente attirare nel tuo giardino o terrazzo api solitarie e molti altri insetti, contribuendo a dare loro un habitat che aiuterà a rafforzare le loro popolazioni in declino. Forbicette, coccinelle, farfalle, anche loro sono insetti utilissimi in natura, come le api. E poi ci sono i vermi e i lombrichi, e questi hotel possono servire anche a loro, per farci la tana.

Le api solitarie

In natura esistono diverse specie di api solitarie che, a differenza delle api mellifere (quelle allevate dagli apicoltori), non vivono in colonie e non costruiscono alveari, ma nidificano in posti minuscoli come steli cavi e buchi nel legno.

Anche se non producono miele, le api solitarie sono assolutamente necessarie come impollinatori di colture e fiori perché il loro lavoro è proprio impollinare. A differenza dell’ape mellifera che ha la peluria sul torace e sulle zampette, l’ape solitaria ce l’ha anche sull’addome per raccogliere ancora più polline!

In più, sappi che le api solitarie difficilmente pungono perché sono molto docili e pacifiche, e si fanno perlopiù gli affari loro.

Gli altri residenti dell’hotel

Oltre alle api solitarie, ecco alcuni tra gli altri insetti che puoi ospitare nel tuo hotel e perché sono importanti da salvaguardare e da avere nel tuo giradino:

  • Le farfalle e i sirfidi (delle mosche travestite da api): come le api solitarie favoriscono l’impollinazione
  • Le coccinelle e le forbicine: mangiano gli afidi e gli insetti che vanno a rovinare le nostre colture
  • I vermi e i lombrichi: aiutano a creare l’humus adatto affinché il terreno sia ricco.

Com’è fatto un Bee Hotel e come costruirne uno

Per realizzare un hotel per insetti basta solo un po’ di fantasia! Puoi utilizzare tantissimi materiali, meglio se naturali o derivanti da riciclo. Puoi fare il tuo hotel piccolo o grande, semplice o elaborato. Non esiste una regola!

Ho incontrato di recente Nicole Scudeletti, dell’Azienda Agricola BZZZ di Bergamo e le ho chiesto come realizzano gli hotel per insetti i bambini nei suoi laboratori, di cui ti avevo raccontato la settimana scorsa. Mi ha dato delle idee molto interessanti, che metterò in pratica in questi giorni invernali di pioggia e freddo, e che ti riporto qui sotto.

Come realizzare un semplice Bee hotel da appendere in giardino o sul terrazzo

1 – Scegli il contenitore

Se vuoi realizzare qualcosa di piccolo, non ingombrante e con materiali da riciclo puoi utilizzare le latte per alimenti vuote (ad esempio quelle dei fagioli, per intenderci). Non fanno entrare l’acqua, quindi il nido è protetto, ed essendo rotonde è più comodo e facile infilarvi dentro i bastoncini e le canne di bambù. Anche le bottiglie di plastica vanno bene

È vero, è plastica, ma piuttosto che buttarle via le possiamo riciclarle. Il fondo della bottiglia, ritagliato, può essere utilizzato per inserire i bastoncini. Si possono usare anche dei vecchi tubi in pvc, oppure i vasi di terracotta. Insomma, sicuramente ti basterà un giro in cantina per trovare tantissime idee senza spendere un centesimo.

2 – Decora il tuo hotel

Una volta scelto il contenitore che fa al caso tuo puoi divertirti a pitturarlo. Nicole, ad esempio, con i suoi bambini decora le latte trasformandole in api, mentre i tubi in pvc in coccinelle. Ti basterà dipingere di giallo la latta e poi, per fare le righe mettere del nastro isolante nero (vedi foto). Mi raccomando però! Utilizza solo vernici ad acqua o acrilici. Queste pitture infatti non fanno male agli insetti e alla natura.

3 – Prepara il nido

Per preparare il nido per i tuoi ospiti puoi riempire il tuo contenitore con bastoncini di bambù, ceppi di legna bucati con il trapano, o anche creta bucata. Vanno bene anche dei legnetti affiancati, in modo da lasciare spazio per far passare l’aria. E poi della paglia, che piace alle coccinelle e ai bombi. Le forbicine invece amano il cartone arrotolato. Il bambù, che è già forato di suo è fantastico, nel giro di poco tempo viene abitato, in particolare dalle api. Per quanto riguarda invece i ceppi di legna e la creta dovrai creare tu le cavità trapanando. Le dimensioni vanno dai 4 ai 12 mm. di diametro, mentre la lunghezza (profondità) deve essere almeno di 10-12 cm. Puoi arrivare fino ai 20 cm. Questo perché più i nidi sono profondi, più uova potranno deporre gli ospiti. Ricordati inoltre di fissare gli elementi in modo che non si muovano.

Come realizzare un Bee hotel da terra, se hai un giardino con molto spazio

Se hai un giardino con sufficiente spazio a disposizione puoi fare le cose in grande, puoi creare un hotel per insetti con bancali di legno, appoggiati per terra uno sopra l’altro, e riempiti di legna, paglia, sabbia, terracotta, etc. I materiali per i nidi sono gli stessi degli hotel piccini da appendere. I bancali li potrai recupere nei negozi e nei supermercati, che spesso li buttano via. Il vantaggio di questa soluzione? Sul terreno dove appoggerai il bancale l’erba morirà ma, dalla parte sopra, cadranno pezzi di legna, bambù, paglia e altri scarti che finiranno nel terreno. I vermi e i lombrichi arriveranno, vi alloggeranno e arricchiranno di humus il tuo terreno.

E per finire …

Una volta terminato il tuo hotel per insetti appendilo ad un metro e mezzo da terra, al riparo dalle intemperie, e vicino a cespugli, alberi e fiori. Per i bancali quest’altezza si può ottenere appoggiandoli uno sopra l’altro. Ricorda inoltre di posizionare l’hotel orientato verso sud, così in inverno i tuoi ospiti prenderanno più calore.

La manutenzione

Una volta posizionato il tuo hotel per insetti, dovrai fare sì che rimanga sempre pulito e per questo dovrai fare ogni anno un po’ di manutenzione. È vero, gli insetti sono animali molto puliti ma i nidi, dato che ospitano le larve per un bel po’, si sporcano e si consumano.

Per questo motivo, dopo che i tuoi insetti saranno nati, ogni primavera, i nidi che sono stati abitati andranno ripuliti. In questo modo altri insetti torneranno ad abitarvi.

In particolare, dovrai sostituire le canne di bambù, la paglia e il cartone (i nidi in legno invece possono rimanere). Se non lo fai, i nidi potrebbero rimanere vuoti, o addirittura potresti far morire le larve a causa di muffe, funghi, parassiti o malattie.

Preferisci acquistare il tuo Bee hotel? Ecco dove

Non hai tempo, non hai una grande manualità o non hai possibilità di realizzare da solo il tuo Bee Hotel? Nessun problema!

Ho raccolto una selezione di Bee Hotel molto carini e a prezzi contenuti che ho trovato su internet. Basta scegliere quello che ti piace di più. Adesso non hai più scuse per fare la tua parte per salvare le api e gli altri insetti!

Ecco alcuni esempi di Bee Hotel molto naturali, a me personalmente piacciono moltissimo:

Questo hotel è realizzato a mano con materiali naturali e può ospitare api solitarie, coccinelle, farfalle e altri utili insetti. La cosa bellissima è che è imballato ecologicamente e arriva a casa senza rifiuti di plastica! Bravi. Per maggiori dettagli puoi cliccare qui.

Un bellissimo hotel disponibile in due versioni: con tetto a punta per api, coccinelle e farfalle; con il tetto piatto dispone di uno scomparto in più con pigne d’abete utilizzate soprattutto da crisope e coleotteri. Clicca qui per saperne di più.

Se invece vuoi un po’ più di colore, ho trovato questi…

Una casetta dal design vivace 7 celle per api selvatiche, farfalle, coccinelle e altri insetti, che li ripara dalle intemperie grazie al tetto con rivestimento metallico. Tre delle 3 camere si aprono con uno sportello, così potrai pulire meglio le celle dopo la schiusa delle farfalle. Puoi trovarla a questo link!

Disponibile in tre diversi colori (azzurro, verde, giallo – però attenzione, la scelta è casuale, non puoi decidere) questo coloratissimo hotel insetti è fatto tutto di materiali naturali. Mi piace molto la varietà di materiali utilizzata per i nidi. Puoi trovarlo in vendita cliccando qui.

Se nessuna delle soluzioni sopra ti convince, puoi trovare tantissime altre idee di Bee Hotel qui! In bocca al lupo e fammi sapere come va con i tuoi piccoli ospiti!

Spero di esserti stata utile. Se ti è piaciuto questo articolo, metti un like sulla mia pagina Facebook. Non ti costa nulla, ma io saprò l’hai apprezzato.

Condividi l'articolo
error: Il contenuto è protetto!!
Torna su