La borragine: caratteristiche, proprietà officinali e utilizzi

Una pianta commestibile che mai dovrebbe mancare in un orto o giardino è la borragine. Non solo è bellissima a vedersi, ma si presta anche a molti usi in cucina.  È buona e delicata, deliziosa quanto gli spinaci, se non più.

La boraggine è inoltre ricca di proprietà benefiche, e capace di rapida e consistente autodiffusione, grazie anche alla collaborazione di formiche e altri insetti.

La borragine può dire, e ciò non è bugia: io ti conforto il cuore e genero allegria.

Se ne hai la possibilità, pianta qualche seme in primavera. La vedrai crescere rapidamente, per poi presentarsi ricca di foglie e di bellissimi piccoli fiori azzurri. La vedrai regalarti, oltre la bellezza, un perenne prodotto ottimo per essere utilizzato a partire dalle molteplici ricette.

Anche le nostre api apprezzano la boraggine e vi raccolgono sia il nettare per fare il miele, sia il polline alimento indispensabile, fonte di proteine.

Proprietà officinali

Prima di accennare alcuni usi culinari, la boraggi a va conosciuta per i benefici che apporta al nostro organismo. È  febbrifuga, sudorifera, fa bene alla cura dei raffreddori ed è depurativa per i reni.

Mi pare giusto per valorizzare le proprietà di questa comune pianticella citare una breve frase per lei riportata dal più famoso erborista francese Maurice Messegué, oggi purtroppo scomparso: “La borragine può dire, e ciò non è bugia: io ti conforto il cuore e genero allegria“.

Il fattore allegria probabilmente deriva dal sentirsi meglio, quando febbricitanti, e dal provare sollievo dopo il consumo di foglie e fiori.

Utilizzi in cucina

Foglie e fiori della boraggine sono utilizzati in molte ricette. Vorrei però soffermarmi un attimo, prima, sui fiori. Vero che sono buoni e belli nelle nostre insalate, tuttavia, è meglio non abusarne.

I fiori dei questa pianta sono preziosi per le api, che contribuiscono al migliore mantenimento della natura intera. Le api adorano i fiori di boraggine e vi bottinano molto volentieri, e contraccambiano regalandoci miele e altro.

Quindi utilizzali e con piacere, ma non dimenticarti di lasciarne alle api in buona quantità. Sarai comunque ben ricompensato.

Se qualcuno ha avuto occasione di passare o avere trascorso tempo o vacanze al mare nella bellissima costa ligure, probabilmente avrà avuto il piacere di assaggiare i famosi Pansotti al sugo di noci. Sugo a parte, i Pansotti sono ravioli fatti in casa, ripieni di ricotta e borragine. Una vera specialità e una autentica delizia per il palato. Provare per credere.

Le foglie della borragine, leggermente crespose, ruvide, una volta cotte divengono vellutate. Il gusto è ottimo e molto delicato.

Se poi vogliamo semplificare, ricordiamoci di quanto qualche manciata di foglie di borragine renda più appetitoso un buon semplice piatto di minestra o minestrone.

Condividi l'articolo
error: Il contenuto è protetto!!
Torna su